Paolo di Caro, Fabio Pagliara

Sportcity, il viaggio nello sport che cambia le città

I cambiamenti strutturali, che alcuni importanti centri urbani hanno subito negli ultimi anni, sono stati suggeriti dall’idea di utilizzare lo sport come strumento di trasformazione, con l’intento di realizzare ricadute positive sugli indicatori economici e sul cosiddetto “indice di felicità”. Il rapporto tra Sport e Città invade, sempre più, nuovi ambiti di intervento: lavoro, salute, urbanistica, politiche sociali, commercio, architettura e design sono fra quelli sui quali si interviene in maniera sempre più decisa. Imprese lungimiranti investono per far sì che i propri dipendenti siano più sportivi e più felici. L’attività fisica viene prescritta in sostituzione o in abbinamento alle cure farmacologiche. I “non luoghi” della modernità (centri commerciali, aeroporti, porti, stazioni) grazie allo sport si trasformano architettonicamente. I turisti viaggiano per praticare sport in tutto il mondo. Il libro presenta inoltre le “case history” di alcune città europee raccontate dal punto di vista di un turista sportivo: Copenaghen, Valencia, Berlino, Vienna e Londra vengono rivisitate e messe a confronto sugli indicatori sociali ed economici di riferimento. Prefazione Andrea Lenzi. Postfazione Federico Serra.

Mario Pappagallo , Federico Serra

La sanità globale secondo L’Obama Family 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip.

Giovanni Malagò

Di Corsa

In Italia è la corsa lo “sport diffuso” per eccellenza, perché correre si può sempre e ovunque. Dove, come e soprattutto perché gli italiani scelgono di praticare sport? Che cosa vuol dire, per loro, “fare attività sportiva”? Il libro risponde a queste e molte altre domande prendendo spunto da un sondaggio sull’opinione pubblica italiana condotto dall’Istituto Piepoli per Fidal nel corso del 2016. Lo farà coinvolgendo protagonisti del mondo dell’impresa, dei media, dello spettacolo. Grazie alle storie di Stefano Baldini, Fausto Brizzi, Linus, Luca Bacherotti e Gabriella Dorio scopriremo quanto è sorprendentemente importante, nel quotidiano di molti leader di successo, dedicare del tempo a una corsa in un parco urbano o un allenamento in riva al mare. E conosceremo un Paese che ha molta più voglia di correre di quello che sembra.