2023: un anno straordinario per la Fondazione Sportcity

Il 2023 è stato un anno dir poco straordinario per Fondazione Sportcity. A soli tre anni dalla sua nascita, infatti, l’obiettivo della “rivoluzione dolce” attraverso la diffusione capillare sul nostro territorio di una vera cultura del movimento spinta dal basso e accompagnata da tradizionali e nuovi stakeholders, si può dire compiuta. Dati alla mano, nel 2023 la prima edizione dello SportCity Meeting di Salsomaggiore Terme, la terza edizione dello SportCity Day, le innumerevoli partecipazioni a seminari, convegni e webinar dei dirigenti di Fondazione SportCity e la mole di ricerche sviluppata dall’Osservatorio permanente sullo sport, hanno coinvolto centinaia di migliaia di persone e ‘sconvolto’ il sistema sportivo del Paese. Dunque la rivoluzione è compiuta e nel 2024 si passa allo step successivo, quello di arrivare a realizzare tutti insieme una vera ‘Repubblica del Movimento’.

 Sportcity Meeting: un successo inaspettato.

 L’1 e 2 aprile 2023, al Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, hanno partecipato alla prima edizione dello Sportcity Meeting oltre 100 amministratori di città italiane grandi e piccole, esponenti del Parlamento, massimi dirigenti della governance dello sport italiano, manager di settore e nuovi stakeholders, dalle Asl alle Università fino ad associazioni ed aziende capaci di realizzare best practices uniche nel loro genere. Due giorni di meeting al termine dei quali sono state messe nero su bianco le buone intenzioni di tutti gli stakeholders attraverso la firma della ‘Carta di Salsomaggiore Terme’, che ha come primo firmatario il Minsitro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. Si tratta di un manifesto programmatico sul tema delle sportcities che detterà le linee guida per la trasformazione degli spazi urbani in luoghi deputati alla pratica sportiva destrutturata. Nell’occasione, inoltre, curato dall’Istituto Piepoli, è stato presentato lo ‘Sportimetro’, il primo strumento di misurazione del livello di sportività in Italia che, oltre a tenere conto della propensione della popolazione a praticare attività sportiva, coinvolge un importante numero di altre variabili. Lo SportCity Meeting, che ha riscosso un successo, è stato un momento importante di incontro per discutere concretamente sui temi della qualità della vita nelle città e sulla cultura del movimento, e dagli intensi lavori dei due giorni ne è uscito un nuovo concetto di diffusione del benessere attraverso la costruzione di una rete di stakeholder gratificato dalla numerosa e qualificata partecipazione alla convention.

 SportCity Day: numeri da capogiro per il più grande evento di cultura del movimento d’Europa

L’edizione del 17 settembre 2023 dello Sportcity Day, evento organizzato da Fondazione Sportcity in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, è stata un successo senza precedenti. Sono stati oltre 500.000 i cittadini che hanno partecipato attivamente nelle piazze, parchi, piscine, palestre scolastiche, parcheggi, spiagge, stadi di 140 città italiane disseminate nelle 20 regioni, ad una giornata che ha lasciato il segno. E’ stata una straordinaria giornata che ha visto coinvolti attivamente, Istituzioni, amministratori locali, società sportive, enti di promozione sportiva e  nuovi stakeholders che hanno offerto, ognuno nel proprio ambito, un contributo fondamentale per la riuscita dell’evento. Tutti insieme per raggiungere l’obiettivo comune della diffusione del concetto di qualità della vita. Nelle 140 città sono scesi in campo campioni di ogni disciplina del presente e del passato, bambini, adulti e anziani, che si sono cimentati in oltre 90 attività sportive, dalle più conosciute e praticate a quelle new trends, con un unico comun denominatore: l’entusiasmo e la voglia di stare insieme e diffondere con la propria partecipazione una vera cultura del movimento. Lo SportCity Day 2023, dunque, può essere considerato senza ombra di smentita il D-Day dell’inarrestabile ‘Rivoluzione Dolce’ che la Fondazione ha pensato per i cittadini. Un processo che sta spingendo sempre di più gli amministratori di piccole, medie e grandi città, a ripensare gli spazi urbani per farli vivere attivamente ai cittadini, diffondendo così una vera cultura del movimento e del benessere sociale.

 La permanente diffusione della cultura del movimento.

 Durante tutto l’arco dell’anno, dirigenti ed esperti di Fondazione SportCity, hanno divulgato i concetti alla base della sua filosofia partecipando attivamente ad oltre sessanta convegni, seminari e webinar organizzati in numerose città italiane e da numerosi enti, associazioni, aziende, università e istituti culturali. Così come intenso è stato il lavoro di studio dell’Osservatorio permanente sullo sport, organismo promosso dalla Fondazione, con un’attività di ricerca strategica decisiva per il futuro della nostra società.

 Verso la Repubblica del Movimento.

 Chiuso il bilancio di uno straordinario 2023, la nostra Rivoluzione Dolce sarà sempre più a portata di cittadino. Benessere, qualità della vita, felicità e promozione della cultura del movimento saranno gli input primari anche nel 2024, con Fondazione SportCity che realizzerà nuovi servizi più inclusivi e coinvolgenti. Il primo servizio che sarà messo a disposizione è quello offerto dallo SportCity LAB, un laboratorio dinamico al servizio dei territori che farà di sport e qualità della vita le chiavi del benessere quotidiano. Un’idea, questa, nata dalla costatazione che in Italia c’è una forte e attiva ricerca della sportivizzazione delle città, e ci sono molte best practices replicabili nei piccoli, medi e grandi centri urbani. Da questo nasce l’impegno per il 2024 di mettere a sistema questa rete di esperienze territoriali per fare squadra, per creare un sistema condiviso tra città che alimenti questo meccanismo. Una squadra capace di andare oltre la Rivoluzione Dolce arrivando a trasformare il Paese in una Repubblica del Movimento.

News

Sottoscritto il protocollo d’intesa tra FICS e Fondazione Sportcity

Entrambe le organizzazioni riconoscono l’importanza di interagire tra loro per meglio sostenere la divulgazione di un modello di vita attivo attraverso Io sport che comprenda l’impegno alla tutela di valori collettivi quali l’integrazione e l’inclusione sociale, asserendo inoltre l’importanza della pratica dell’attività sportiva sostenibile, compatibile con i principi di tutela e conservazione dell’ambiente e valida per una corretta fruizione e promozione del territorio.

Leggi Tutto »
News

Opes partner dello SportCity Day 2024

Grazie alla partnership con l’Opes, su tutto il territorio nazionale saranno presenti centinaia di associazioni affiliate all’Ente con i loro istruttori e tesserati, pronti a far vivere a migliaia di cittadini una giornata straordinaria.

Leggi Tutto »
Privacy Policy Cookie Policy